Pelura Giuseppe Stampa
Share

Titoli di studio:

-Diploma di flauto, Conservatorio S.Cecilia di Roma, insegnanti J.L.Balboni e P.Rossi (1983)

-Diploma  triennale di perfezionamento, Accademia Musicale Pescarese, insegnanti C.Klemm e  M.Conti, commissario d’esame A.Marion (1990)

-Reifezeugnis, Conservatorio Superiore di Winterthur (Zurigo), con lode, insegnante C.Klemm, commissario d’esame J.Poulain (1992)

-Solistendiplom, Conservatorio Superiore di Winterthur , voto non previsto, insegnanti C.Klemm e M.Ziegler, commissari d’esame F.Näf, R.Wolfensberger, G.Rumpel (1994)

Ensembles:

-Echos woodwind quartet dal 1988

-Freon Ensemble dal 1992

-Orchestra Città Aperta dal 2003


Principali associazioni per cui ha suonato:

Accademia Nazionale di S.Cecilia,Teatro dell’Opera di Roma, RAI, Accademia Filarmonica Romana, Accademia Chigiana di Siena, Scuola Civica di Milano, Associazione Barattelli dell’Aquila, Nuova Consonanza, Bretton Hall College, Agon, Fondazione Malipiero, Accademia di Francia (Roma), Accademia di Spagna (Roma), Associazione Alessandro Scarlatti, Biennale Musica (Venezia), Romaeuropa Festival, CDIM (Centro Diffusione Musica Contemporanea di Madrid), Maltafest, Todi Arte Festival.

Dal 2001 al 2007 con il Freon Ensemble ha collaborato con il corso di perfezionamento in composizione dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia tenuto dal M. A.Corghi, per lo studio delle nuove tecniche esecutive e la realizazione concertistica di nuovi progetti musicali.

Concerti monografici:

Gerard Brophy, Emilio Calandín, César Camarero, Mauro Cardi, Giulio Castagnoli, Shih Hui Chen, Aldo Clementi, Azio Corghi, Carlo Crivelli, George Crumb, Michele Dall’Ongaro, Matteo D’Amico, Fabrizio de Rossi Re,Franco Donatoni, Ivan Fedele, Morton Feldman, Luca Francesconi, Hans Werner Henze, György Kurtàg, José Manuel López López, Witold Lutoslawski, Robert W.Mann, Peter Maxwell Davies, Alessandro Melchiorre, Tristan Murail, Franco Oppo, Francesco Pennisi, Goffredo Petrassi, Steve Reich, Jesús Rueda, Alessandro Sbordoni, Salvatore Sciarrino, Karlheinz Stockhausen, Toru Takemitsu, William Walton.

Numerose le prime esecuzioni assolute, tra cui:

‘Manaotupapau’ di M.Cardi (flauto, percussioni e nastro), ‘Parabola’ di C.Crivelli (flauto e orchestra), ‘Quincunx’ di R.W.Mann (quartetto di legni e pianoforte), ‘Diagramma di Aleph’ di E.Pieranunzi (flauto e pianoforte), ‘Vertigo’ di J.Rueda (flauto solo), ‘Silences, Horizons, Espaces’ di I.Vandor (orchestra).

Incisioni:

Bmg, Stradivarius, Brilliant Classics, Rai Trade, Edipan, Pentaphon, Cinefonia, Phoenix, Rca Victor, R.T.I. Sony Music Entertainment, Warner Music Italiana, CAM (gruppo Sugar).

Colonne sonore:

Film:

-’Gold Rush’ (La febbre dell’oro), C.Chaplin, direttore T.Brock, DVD Criterion Collection

-’Vincere’, ‘Sorelle mai’, ‘Bella addormentata’, ‘Sangue del mio sangue’ di M.Bellocchio

-’La guera dei fiori rossi’ (Little red flowers) di Yuan Zhang

-’Il 7 e l’8’, ‘Andiamo a quel paese’ di Ficarra e Picone

-’La passione’ di C.Mazzacurati

-’La blonde au seins nus’, ‘Tom le cancre’ di M.Pradal

-’Un viaggio chiamato amore’ di M.Placido

-’Il nome del figlio’ di F.Archibugi

-’La spettatrice’ di P.Franchi

-’La grande quercia’, ‘Il sole dentro’ di P.Bianchini

-’Una ballata bianca’ di S.Odoardi

Fiction:

-’I ragazzi della via Paal’, ‘Altri tempi’, ‘Il maratoneta’, ‘La fuga degli innocenti’, ‘La monaca di Monza’, ‘Storia di Laura’, ‘Qualunque cosa succeda’, ‘É stato il figlio’, ‘Ad occhi chiusi’, ‘Testimone inconsapevole’.

Compositori:

C.Crivelli, B.Lena, F.Piersanti, F.Siciliano.


Altre collaborazioni:

Maria De Medeiros, Sonia Bergamasco, Mario Maranzana, Laura Morante, Marisa Paredes, Lady Susana Walton.

‘....Pelura emanava calma e sicurezza profonda: e questo nell’avventuroso concerto di Nielsen, che con le sue sorprese, le sue esigenze di bravura tecnica e i momenti cameristici (per esempio in duo con fagotto, viola e trombone) richiede una notevole versatilità interpretativa .... con una intonazione perfetta, con senso della caratterizzazione - anche nella parte finale, danzata e tendente addirittura al comico-grottesco - e con virtuosismo, egli ha dato una interpretazione levigata e brillante dell’interessante brano...’ Rita Wolfensberger

‘... Si avvertiva appieno la conoscenza tecnica e la precisione dei quattro fiati ... La fuga in do min. di J.S.Bach oltretutto eseguita dal quartetto di fiati con raffinata sensibilità ed estrema competenza.’ Caterina Renna

‘Sono dei giovani che meritano di essere attentamente osservati in quanto hanno dato un’alta prova di sè.’ Mario Bortolotto

'The flute solos in particular are wonderful.' Svet Atanasov